Trigger points

Cosa sono i Trigger Points

Leggi cosa sono i Trigger Points e quali sono i possibili rimedi per contrastare questi dolorosi noduli...Leggi cosa sono i Trigger Points e quali sono i possibili rimedi per contrastare questi dolorosi noduli...

CONTATTACI SUBITO, TI ASPETTA UN COUPON OMAGGIO!

Cosa sono i Trigger Points

Trigger Points tradotto letteralmente in italiano significa 'punti grilletto' infatti sono dei piccoli noduli presenti quasi sempre all'interno delle Contratture che generano dolore diffuso e riferito, anche in punti distanti da essi.

Trigger point raccontati dalla Scuola Nazionale di Massaggio Tao®

Il Trigger Point è stato definito come: "Area localizzata estremamente irritabile e dolorosa in un nodulo in un fascio teso di tessuto muscolare", da Janet Travell nel 1952. 
Cosa erano questi Punti Trigger era già stato ipotizzato da tempo nell'ambiente medico, ma ancora non era stata data una definizione ufficiale e quindi l'idea su di questi era ancora un po' vaga.

Janet Graeme Travell

Il suo nome è famoso nell'ambito medico in quanto la donna è stata per anni medico ufficiale della Casa Bianca. La Travell è stata medico personale prima e dopo l'elezione a presidente di John Fitzgerald Kennedy, ma anche del suo successore Lyndon B. Johnson. Per quasi tutta la sua carriera si è impegnata nella ricerca di tecniche per il trattamento del dolore miofasciale, pubblicando in totale più di 100 articoli sull'argomento.

I Trigger Points

Tradotto letteralmente in italiano, Trigger Points significa 'punti grilletto' infatti sono dei piccoli noduli presenti quasi sempre all'interno delle Contratture che generano dolore diffuso e riferito, anche in punti distanti da essi. Verranno studiati al nostro Corso di Massaggio Base, al Corso di Massaggio Sportivo ma soprattutto saranno uno degli argomenti principali del Corso di Massaggio Decontratturante. 
I Trigger Points tendono a causare rigidità e debolezza diffusa a tutti i muscoli colpiti, il dolore generato, spesso è sordo e profondo e si può manifestare sia a riposo sia durante il movimento. 
Dove presenti, si assiste ad una limitazione di allungamento attiva o passiva ed una limitazione generale della forza muscolare. 
Il muscolo affetto da Trigger Points, appare contratto alla palpazione.
È bene sapere che se non correttamente trattato il Trigger Point può diventare cronico e di conseguenza ipersensibile.

Fattori che possono causare i Trigger Points

Questi piccoli noduli possono originarsi in seguito a: 

  • Posture scorrette; 
  • Infortuni dovuti a cadute od incidenti; 
  • Stress;
  • Sbalzi bruschi della temperatura;
  • Carenza di alcuni elementi fondamentali nella dieta come per esempio le vitamine; 
  • Etc...

Tipi di Trigger Points

Questi punti possono essere di due tipi:

  • Attivi;
  • Latenti.

A loro volta possono però dividersi in:

  • Primari;
  • Associati;
  • Satelliti;
  • Secondari

Trattamento

I metodi per trattare i Trigger Points sono:

  • Compressione ischemica;
  • Massaggio profondo

Con la prima si applica una pressione crescente e perpendicolare al Punto Trigger fino a farlo cedere, mantenendo poi, una pressione costante fino a sentire una resistenza in opposizione che dopo un po’, cederà nuovamente. Queste fasi andranno ripetute più volte, aumentando ad ogni nuova fase la pressione, fino ad arrivare poi al suo rilascio completo.
È bene che durante ogni fase la pressione venga mantenuta costante.

La tecnica del massaggio profondo agisce invece allungando i sarcomeri contratti in maniera ritmica lavorando con un’azione di stiramento e pressione lungo le fibre muscolari.

È importante frequentare il Corso di Massaggio Decontratturante per poter andare a trattare e soddisfare tutte quelle persone che presentano Contratture e Punti Trigger.

Vuoi diventare un massaggiatore o approfondire le tue conoscenze, CONTATTACI!
riceverai immediatamente un coupon sconto!