Violenze Fisiche e Psicologiche

Firenze, i fatti risalgono al 2012, ma solo a fine del 2016, è stata emessa la sentenza definitiva che condanna il fiorentino Claudio Pisano...

CONTATTACI SUBITO, TI ASPETTA UN COUPON OMAGGIO!

Violenze Fisiche e Psicologiche

Firenze, i fatti risalgono al 2012, ma solo a fine del 2016, è stata emessa la sentenza definitiva che condanna il fiorentino, Claudio Pisano, di anni 38, ad un anno e otto mesi, di carcere. Tuttavia, in prima istanza, il PM di udienza, Benedetta Foti, aveva chiesto per l’uomo, una pena esemplare, pari a otto anni.
Violenze fisiche e psicologiche, il massaggiatore viene condannato, ma la condanna non è commisurata alla gravità del suo reato.
Andiamo con ordine. In pieno abuso di professione, il Pisano, si professava massaggiatore, e affermava di aver svolto un determinato percorso di studi, e di lavoro.
La denuncia, è partita da una ragazza ventenne, che si era presentata allo studio del presunto massaggiatore, fiduciosa di avere a che fare con un professionista.
Violenze fisiche e psicologiche, il massaggiatore, viene condannato. La ragazza fu fatta stendere sul lettino. Il massaggiatore, le disse che doveva coprirle gli occhi con una mascherina. Così si sarebbe rilassata meglio. Infine, stese sul volto della ragazza un asciugamano intriso di una forte sostanza chimica: questo preparato stordì la ragazza, e la rese inabile, passiva.
L’uomo, dunque, cominciò a toccarla nelle parti intime. Seppure fortemente stordita, la ragazza riuscì a sottrarsi alle carezze, e a scappare.
Il presunto massaggiatore, operava sempre in questo modo. Drogava le ragazze, le rendeva inerti, e poi si prendeva delle libertà di natura erotica.
Alla prima denuncia, se n’è sommata una seconda, e il processo è partito secondo prassi.
In questo caso, gli abusi dell’uomo sono molteplici. Per primo l’abuso di professione, poi la violenza gratuita di natura fisica e psicologica. E anche, in ultimo, l’uso di droghe, sulle clienti.
La vicenda ha suscitato un grande scalpore. L’uomo, nei fatti, poteva usare qualsiasi violenza, sulle ragazze. Queste erano stordite ad un punto tale, da non potersi ribellare.
La pena, è un primo passo, verso la punizione per chi abusa la professione di massaggiatore. Ma un anno e otto mesi di carcere, non sono certamente commisurati alle colpe del Pisano. Il rischio è che l’uomo si dimostri recidivo, continuando nei suoi abusi.
La Scuola Nazionale di Massaggio Tao, è un riferimento certo per tutti i massaggiatori che desiderano formarsi in modo serio e adeguato. La Scuola, prende le distanze da tutti gli abusi legati al mondo del massaggio.
Il franchising della scuola, Tao i Professionisti del Massaggio, contrasta questi abusi, con l’apertura di centri massaggi di alto profilo.
Dario Montorfano, fondatore della Scuola Nazionale di Massaggio Tao, si spende in formazione, informazione, ed interventi pubblici che mirano a descrivere il vero massaggio.

Vuoi diventare un massagiatore o approfondire le tue conoscenze, CONTATTACI!
riceverai immediatamente un coupon sconto!

Lascia un commento